"Monchi? Oggi un buon direttore sportivo lo fa il portafoglio..."

08-03-2019 18:07 -

Fabrizio Bocca, giornalista di Repubblica, è intervenuto in diretta a Sportiva per parlare della situazione della Roma.

SULL'ADDIO DI MONCHI: "Le imprese di Monchi non sono state grandissime, ci sono stati un sacco di giocatori che hanno deluso. Probabilmente il budget della Roma non è stato investito alla perfezione e molti giocatori come Schick, Pastore e Kluivert non hanno reso granché. Detto questo, forse secondo me si dà anche troppa importanza a certe figure dirigenziali in una squadra di calcio, perchè quello che conta sono il presidente, la direttiva del club, la società e l'allenatore. Non credo che ci vogliano dei superman per fare i direttori sportivi: oggi un buon direttore sportivo lo fa il portafoglio"

SULLE CRITICHE DEI TIFOSI: "Se tu hai una società che è venuta 7-8 anni fa con certi proclami e propositi e non ha mai vinto nulla, ha cambiato 6-7 allenatori, finisce sempre per tornare alle stesso cose di prima, vuol dire che c'è qualcosa che non va: la gestione resta sempre approssimativa e si va avanti a tentoni, alla meno peggio, per tentativi. Bisognerebbe anche capire che cosa si chiede veramente alla Roma, perché sembra che si vogliano ottenere dei traguardi importantissimi, quando tutta la stagione ci dice che il suo valore è un po' superiore a quello che sta facendo adesso, ma non una grandissima squadra".

SU RANIERI: "Un allenatore nuovo di solito porta una sferzata di novità che può durare 1-2 partite, poi si ritorna al solito discorso sui valori fondamentali della squadra. Se ci sono dei problemi interni di rapporti, io non so quanto Ranieri possa influenzare ed essere così determinante. Può essere una buona scelta come traghettatore, ma poteva farlo anche Di Francesco fino alle fine dell'anno".