"La Juve con Kean ha già trovato sostituto di Ronaldo"

11-03-2019 23:46 -

Nel microfono aperto di Radio Sportiva il nostro Ciccio Graziani ha risposto alle domande degli ascoltatori

SULLA JUVENTUS - "Per la Juventus domani la speranza c'è: è una partita difficilissima, devi provare a concretizzare subito. Se la Juve segna nei primi 20 minuti poi diventa tutto più semplice, però deve anche non subirne e quindi qualche rischio dovrà correrlo. Sono fiducioso, la Juventus ce la può fare sia perchè gioca nel proprio stadio, sia perchè ha giocatori molto forti, ma ci vuole la serata perfetta. Kean a partita in corso è un ragazzo che puoi buttare dentro anche domani contro l'Atletico: è una gazzella, secondo me la Juventus ha già trovato il sostituto di Ronaldo per il futuro ma deve restare umile".

SULL'EPISODIO DI ROMA-EMPOLI - "Il mani di Oberlin? I calciatori erano molto vicini, però questo braccio leggermente staccato dal corpo ha creato un vantaggio da cui poi è nato il gol dell'Empoli e forse per questo l'arbitro ha sanzionato il fallo"

SUL TORINO - "Consiglio a Mazzarri di continuare ad avere coraggio perchè quando hai giocatori bravi devi dar loro fiducia. A volte sono stati messi in disparte Iago Falque e Zaza, ma io in casa un trio con loro due e Belotti lo schiererei sempre. Il Torino sta facendo un finale di stagione molto positivo, ha grande entusiasmo e lotterà fino alla fine per l'Europa League, ma chissà che con un po' di fortuna non possa arrivare in Paradiso e giocare la Champions League il prossimo anno"

SULLA CORSA CHAMPIONS - "Il Napoli è praticamente certo della Champions League, mentre la Roma deve fare la corsa sulle due milanesi sperando che una delle due possa fare qualcosa di negativo per approfittarne"

SULL'INTER - "Se Icardi dice che non se la sente di giocare perchè gli fa male il ginocchio, è normale che Spalletti non lo faccia giocare. La palla passa ai medici che devono capire se il giocatore ci marcia o meno, ma mi auguro che Icardi torni prima possibile. Se perde il derby e esce dall'Europa League Spalletti rischia, potrebbe succedere di tutto all'interno di quella società"

SU ZIDANE - "Io alle minestre riscaldate ci credo poco, ma Zidane è veramente ben voluto da quelle parti e poi credo che gli abbiano dato delle garanzie importanti sulla nascita di un nuovo ciclo: ha accettato per questo, per lui è come tornare a casa"