"Çalhanoğlu imprescindibile, non capisco l'avversione dei tifosi del Milan"

21-03-2019 17:41 -

Enzo Bucchioni è intervenuto in diretta a Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in Microfono Aperto.

SUL MILAN: "Dal punto di vista tecnico Çalhanoğlu è un intoccabile e non riesco a capire questa avversione da parte di molti tifosi verso di lui. Ha dato tutto anche nei momenti più difficili ed è sempre dentro la partita. Suso, invece, deve capire che non può essere il titolare per 9 mesi perché ha il limite della continuità".

SU ICARDI: "Non a caso è stato fatto tornare in questo momento in cui mancano proprio i croati. In teoria ha fatto pace con quelli che contano meno, ma è già un passo e andava fatto. Comunque vada a finire questa storia, Icardi deve rimettersi in gioco e far vedere chi è: pochi in questo momento lo prenderebbero. lo vedo molto lontano dall'Inter e dai suoi tifosi e vedo una situazione che è risolta di facciata ma non completamente. Alla Juve? Credo che lo scambio con Dybala sarebbe la fortuna dell'Inter dal punto di vista tecnico, perché la Joya, messo al centro del progetto, potrebbe tornare a grandi livelli. Per questo, la Juventus non lo farà".

SU HIGUAIN: "I rumors che arrivano da Londra ci dicono che non si è ancora inserito e che la sua condizione è ancora scadente. Al Chelsea la concorrenza è alta e lui deve sentirsi numero uno per rendere al massimo. Se dovesse andare via Sarri, credo che il suo destino sia segnato".

SUL CALCIO FEMMINILE: "Molte nazioni sono molto più avanti, ma io ho visto una squadra con una tale carica emotiva e un'animosità che nel calcio maschile fatichiamo a ritrovare. E quando parti con questo entusiasmo, gli ostacoli tecnici possano essere superati".

SUL FUTURO DI ALLEGRI: "Dipenderà molto dal tecnico stesso. Se dovesse vincere la Champions League, cosa può ancora fare nella Juve? Può ancora trovare stimoli? Poi le alternative si trovano: in questo momento il primo della lista è Deschamps, che è fortemente in testa ad Agnelli"