"Mancini sta dando una nuova identità alla Nazionale"

22-03-2019 15:20 -

La storica voce delle telecronache azzurre Bruno Pizzul è intervenuto ai nostri microfoni alla vigilia di Italia-Finlandia. Ecco cosa ci ha raccontato:

Sul momento azzurro: "Ci sono speranze sulla nostra Nazionale, affinché ritrovi quella capacità di confrontarsi con gli avversari che ultimamente si è un po' persa. La partita con la Finlandia va vinta e Mancini sta provando a dare una nuova fisionomia alla Nazionale".

Sulle avversarie: "Siamo di fronte a un girone non proibitivo, con forse la Grecia e la Bosnia come avversarie più blasonate".

Sulle analogie con l'Italia di Vicini: "Senza dubbio sì, alcuni giovani arrivano dall'Under 21 e sono molto promettenti. C'è da essere fiduciosi per il futuro pur senza sottovalutare nessuno".

Sui giovani: "Chiesa è un elemento molto interessante, ha dinamismo straordinario, corsa e grande tecnica. Ma ci sono anche Barella, Zaniolo, Sensi. Il ricambio generazionale più difficile è fra i difensori".

Sui portieri: "Donnarumma ha un futuro importante davanti a sé, anche se molti ritengono che sia molto forte anche Meret. Anche questo testimonia che la nostra scuola è ancora di alto livello".

Sullo stadio di Udine: "La Dacia Arena è un impianto molto bello e degno di essere considerato all'altezza degli stadi stranieri. Gli Azzurri saranno accolti con grande calore come sempre".