"Deschamps profilo internazionale che può piacere alla Juve"

22-03-2019 17:59 -

Pierpaolo Marino, durante il filo diretto con gli ascoltatori di Sportiva, ha risposto alle domande in diretta. Ecco i temi trattati:

Sull'assetto offensivo del Milan: "Avrà un futuro con le due punte, per non svalutare Cutrone. Penso che possa strutturarsi l'alchimia perché non sono antitetici".

Su Donnarumma: "Ha fatto bene nei 3/4 di stagione disputati finora e penso che il Milan difficilmente se ne priverà".

Sulla Juventus: "Sono convinto che in difesa la Juve prenderà un difensore centrale per sopperire all'età attuale. Anche se dovesse partire Dybala, vedo un po' complicato lo scambio con Icardi".

Su Fabian Ruiz: "Senza dubbio è stata una bella intuizione del Napoli. Oggi 30 milioni sono pochi, ma quando è stata fissata la clausola erano evidentemente tanti, perché le società spagnole alzano spesso i prezzi. Bravo Giuntoli perché ora vale il triplo".

Su Gianluca Mancini: "Si tratta di un predestinato per grandi cose. L'Atalanta non può tenere giocatori a vita, quindi sarà presto destinato a un grande palcoscenico".

Sul mercato: "All'interno della Serie A bisognerebbe lavorare per fare nuove norme sulle trattative. Anche sui diritti televisivi bisognerebbe riformulare per evitare squilibri di ricavi".

Sul Genoa: "Concluderà bene la stagione. Fin dall'inizio del campionato mi sembrava una squadra ben strutturata. Ora con Prandelli ci sono equilibrio e solidità, oltre a un gioco collettivo".

Su Allegri: "La mia sensazione è che indipendentemente dal cammino in Champions Allegri possa comunque lasciare senza che nessuno lo metta alla porta. Deschamps ha lasciato un ottimo ricordo e in campo internazionale la Juve cerca profili come lui".

Su Tonali: "Se la giocano Inter e Juventus, ma con i nerazzurri su Barella credo che alla fine andrà dai bianconeri".

Su Lazzari: "Lo vedrei bene in qualsiasi grande squadra. Ha personalità, tecnica, progressione e fisicità. Lo vedrei bene anche in un grande club del nostro campionato".

Su Caldara: "Penso che avrà bisogno di tempo per ritrovare il ritmo partita, ma in prospettiva il contributo tecnico che può dare al Milan è di grande importanza".

Su Massara: "Lo conosco molto bene ed è preparato e competente. Se fosse affiancato da Totti ci sarebbe il giusto carisma per gestire in tandem il settore tecnico della società".

Sul Napoli: "Mancano uno o due Top Player per competere con la Juve. Con questi nomi si alzerebbe ulteriormente l'asticella".