"Nella vicenda Icardi, mi vengono in mente i trascorsi di Spalletti con Totti"

01-04-2019 12:01 -

Il politico e tifoso nerazzurro Ignazio La Russa è intervenuto nel 'Processo di Sportiva' per parlare del caso Icardi: "La strada intrapresa è stata quella di togliergli la fascia e sarebbe esagerato immaginare che tutto ciò sia accaduto per le dichiarazioni di Wanda. La reazione della Società dipende da qualcosa che non è stato detto, altrimenti non si riesce a capire l'origine della questione. Icardi? Lui ha reagito come sappiamo, ma alla fine la società ha ricomposto la vicenda. L'errore clamoroso l'ha fatto ieri Spalletti non portandolo in panchina. E' una decisione che spetta ai medici, non all'allenatore. Secondo me Spalletti è in confusione. Non può dire che si perde anche con Icardi. E' una dichiarazione che non ho sopportato, perché se è vero che con Icardi in campo abbiamo perso, con lui e soprattutto grazie a lui abbiamo anche vinto. Spalletti è un allenatore che mi sono fatto piacere a tutti i costi pur avendo qualche riserva, ma a questo punto mi vengono in mente i suoi trascorsi passati, come con Totti. Lui vede nel giocatore numero uno il nemico. Ieri non c'èra nessuna ragione per tener fuori Icardi e non averlo portato ieri in panchina significa o che non lo vuole Spalletti o che non lo vuole lo spogliatoio. In quest'ultimo caso Spalletti è un allenatore che non sa mediare".