"Non capisco cosa abbia fatto Icardi per meritarsi questo trattamento"

04-04-2019 11:05 -

Così Gianfranco Teotino nel 'Microfono Aperto':

SUL TORINO: Guardando la classifica non si può escludere che vada in Champions. Sta lavorando bene la società, Mazzarri, e Belotti è tornato quello di 2 anni fa.

SULLA ROMA: Di Francesco è un allenatore capace ma fin dall'autunno non c'èra feeling tra lui e questa squadra. La Roma ha un organico importante ma i risultati sono abbastanza assurdi. Ranieri ha un po' troppo sbandato nelle scelte dei giocatori.

SUL GAP JUVE-NAPOLI: Questa differenza di punti e di fatturati con il Napoli è stata costruita dopo aver scontato la giusta pena per calciopoli. La scelta che più ha pagato è stata lo stadio, determinante dal punto di vista economico psicologico e sportivo.

SUL NAPOLI: Con De Laurentiis da anni sta ad ottimi livelli, i tifosi dovrebbero essere complessivamente contenti. Manca l'ultimo passo, quello che porta a vincere e per questo ci vogliono dei campioni. Il Presidente dovrebbe fare un piccolo sforzo economico per arrivare allo scudetto.

SULL'INTER: Ieri ha fatto una buonissima partita, ho visto una squadra molto motivata con un grande centravanti di ruolo come Icardi. Tra lui e la curva nord c'èrano già dissidi, rafforzati dalle ultime vicende, ma non vedo cosa abbia fatto di particolarmente male per meritarsi questo trattamento. Corsa Champions? Risulta decisiva la partita di domenica con l'Atalanta.

SUI CORI RAZZISTI: Sono riservati ai giocatori di colore, Kean è stato preso di mira anche prima del gol, era un concerto di buu. Questi personaggi andrebbero banditi dagli stadi come succede all'estero.

SU ARRIGO SACCHI: E' un grandissimo maestro, ha cambiato il modo di giocare a calcio in Italia. Basti pensare alla trasformazione dalla marcatura ad uomo al gioco a zona.