"Già a Napoli mi chiedevo perché Zapata non giocasse mai..."

04-04-2019 16:17 -

L'ex bomber di Napoli, Atalanta e Bologna, Beppe Savoldi, è intervenuto in diretta a Sportiva per parlare del momento delle sue ex squadre.

SU DUVAN ZAPATA: "A Bergamo ha avuto la fiducia di società, squadra e allenatore, che ha capito come impostarlo, farlo giocare e creargli spazi. Io lo avevo visto a Napoli e già all'inizio mi chiedevo come mai non giocasse, perché è un attaccante al quale non manca niente".

SU DESTRO: "Ha delle potenzialità e delle qualità che non è ancora riuscito ad esprimere. Non so per quale ragione, ha tutto, è completo come attaccante. Non riesco a capire perché non riesca a trovare la condizione fisica e mentale per approfittare delle opportunità che gli vengono date. È frenato: non so da cosa, ma lo è".

SULL'ATTACCO DEL BOLOGNA: "Santander e Palacio possono convivere benissimo: entrambi non mollano mai, si rendono sempre disponibili e vogliono mettersi sempre nella condizione di ricevere palla".

SU MILIK: "Credo che sia uno dei migliori numeri nove in Italia".

SUL NAPOLI IN EUROPA LEAGUE: "L'Arsenal è una squadra che ha grandissimi valori e qualità, ma pure alti e bassi incredibili. Spero che il Napoli possa trova l'Arsenal in queste condizioni, cioè non al meglio sotto l'aspetto tecnico e psicologico. Per me se la può giocare, può andare in campo tranquillamente e fare la sua partita".