"Trentin può vincere il Fiandre ma occhio alla Deceuninck"

06-04-2019 12:08 -

Domani nel ciclismo si corre una grande Classica del Nord, il Giro delle Fiandre. A Radio Sportiva ne abbiamo parlato con uno degli ultimi italiani ad averla vinta, Gianluca Bortolami:

“Per vincerla bisogna avere un'ottima condizione ed essere sorretti un po' dalla fortuna: il problema principale è stare sempre attenti, nel vivo della corsa, il meteo può fare la differenza ma è importante essere sostenuti anche da una squadra valida. Trentin e Bettiol sono due ottimi corridori, ho fiducia in loro anche se la concorrenza dei belgi è agguerrita: la Deceuninck potrebbe fare la differenza ma Trentin si è mosso bene e potrebbe sfruttare il lavoro degli altri per giocarsi le sue possibilità. Quest'anno Sagan è un po' meno in forma delle altre stagioni ma lui è imprevedibile e può sempre fare la differenza. Alaphilippe ha dimostrato grandi cose, lo vedo favorito nella seconda parte delle classiche del Belgio ma averlo in squadra è un privilegio perché può risolvere le corse. Mi auguro che Nibali riesca a recuperare la forma migliore, dobbiamo essere fiduciosi in lui: può vincere una corsa come la Liegi".