"L'Inter poteva battere la Juve, Spalletti doveva osare di più"

27-04-2019 23:43 -

Nel Microfono Aperto il nostro Carlo Nesti ha risposto alle domande degli ascoltatori di Radio Sportiva:

SU INTER-JUVENTUS - "L'Inter ha dato una sensazione estremamente positiva per almeno un'ora di gioco: ho visto un'Inter aggressiva e intensa, che ha fatto talmente bene che quando ha pareggiato la Juventus, i tifosi si aspettavano comunque una reazione. Penso che l'Inter potesse vincere questa partita e non ho capito alcuni cambi di Spalletti: mi sarei aspettato Icardi e Lautaro insieme nel finale di partita. Stasera forse si poteva osare un po' di più, se si tratta di una partita in cui l'Inter è in difficoltà allora si deve salvaguardare l'equilibrio, ma se invece è superiore come stasera allora si può pensare anche alle due punte non accontentandosi del pari. Politano16 anche questa sera mi è piaciuto, vive sui cambi di ritmo e dà un grossa mano dal punto di vista difensivo quindi esprime un gioco molto dispendioso: ci può stare che a 15 minuti dalla fine possa non avere più benzina

SU ALLEGRI - "La ferita dell'eliminazione dalla Champions League non è ancora rimarginata, rimane il nervosismo perchè Allegri sa che non gli basta aver rivinto il campionato, il vero obiettivo era la Coppa"

SULLA LOTTA CHAMPIONS - "Per me la favorita per il quarto posto è l'Atalanta, mi auguro che Gasperini un giorno possa allenare una grande anche se è l'allenatore ideale per le medio-piccole"

SUI PORTIERI DELLA ROMA - "Alla buon ora è arrivato il cambio con Mirante al posto di Olsen, forse doveva avvenire un po' prima ma la Roma per il futuro dovrà provvedere perchè Mirante ha una certa età: chissà se potrà essere ancora il portiere della Roma