"I calciatori sono strapagati e devono farsi trovare pronti"

06-05-2019 23:49 -

Nel microfono aperto di Radio Sportiva il nostro Bruno Longhi ha risposto alle domande degli ascoltatori.

SUL CASO BAKAYOKO - "I calciatori sono strapagati e devono farsi trovare pronti. Biglia aveva già fatto capire di non stare bene, quindi non bisogna prendersela con l'allenatore ma con Bakayoko che doveva farsi trovare pronto".

SUL MILAN - "Oggi il Milan aveva un solo compito, quello di vincere, e lo ha fatto a prescindere da quello che è accaduto. Adesso deve cercare di lottare per la Champions, ma per farlo deve vincere tutte le partite. Il destino del Milan dipende anche dall'Atalanta, quindi dare delle percentuali sulle chance di quarto posto è difficile. Il Milan ha avuto un periodo di defaillance, ma ha tenuto botta. Se dovesse vincere tutte le ultime partite farebbe più punti rispetto all'anno scorso. Se Gattuso riesce a portare il Milan in Champions sarà morto e risorto almeno tre volte in questa stagione. Paquetà ha un buon sinistro però io ancora non ho visto quel campioncino che era stato presentato mediaticamente quando il Milan lo aveva acquistato".

SULL'ATALANTA - "Quando giochi in un meccanismo in cui tutto funziona è difficile ipotizzare cosa potranno dare quei giocatori spostati in un'altra squadra. Comunque giocatori come Papu Gomez, Ilicic e Zapata possono giocare in una grande, ma anche l'Atalanta lo è. Io avevo pronosticato l'Atalanta in Champions perchè gioca un calcio divertente: se ce la farà bisognerà togliersi il cappello tenendo conto che ha centrato anche la finale di Coppa Italia"

SUL ROSSO A PAQUETA' - "Paquetà ha subito un fallaccio, non si aspettava il giallo e ha reagito come a dire, 'non me lo dare il giallo': nel farlo però ha toccato l'arbitro e l'arbitro è come un santo, non va toccato"

SUL NAPOLI - "De Laurentiis non farà mai il passo più lungo della gamba: se non azzeccherà dei colpi di mercato a poco prezzo il campionato lo vincerà ancora la Juventus"