"I 61.000 di Atletico-Barcellona? Negli spogliatoi ho pianto..."

07-05-2019 16:47 -

Elena Linari, difensore dell'Atletico Madrid femminile, è intervenuta in diretta a Sportiva per festeggiare la conquista del terzo scudetto consecutivo.

SUL SUO PRIMO SCUDETTO: "Sono riuscita a vincere subito al primo anno fuori e sono la prima italiana ad aver vinto la Liga: sono orgogliosa di aver portato in alto i colori della mia nazione, soprattutto nell'anno del Mondiale".

SUL CALCIO FEMMINILE IN SPAGNA: "Noi a fine febbraio siamo riuscite a riempire il San Mames con più di 40.000 persone per un quarto di finale di Coppa e già quello era un record, perché mai nemmeno gli uomini dell'Athletic avevano riempito lo stadio così tanto. Quello del Wanda Metropolitano contro il Barcellona è stato ancora più incredibile, perché molti hanno pagato il biglietto e c'erano pure gli ultras. Io prima della partita ho pianto, perché per me che vengo da Firenze, da un campo di terra e fango, mi sono ritrovata in uno degli stadi più belli d'Europa a giocare contro il Barcellona".

SULLA SUA ESPERIENZA: "Ci alleniamo spesso in concomitanza con prima squadra Primavera, spesso Morata, Godin e Diego Costa si sono fermati a vedere i nostri allenamenti. Anche Simeone... Io ho parlato soprattutto con Savic, ho cercato di rubargli qualcosa. La mia intenzione non è tornare in Italia, resterò al 100% all'estero".

SUL MONDIALE: "Lo sto vivendo bene, è un sogno per me. E' una soddisfazione enorme e dovremmo viverlo nel migliore dei modi, perché la pressione mediatica che avremo intorno sarà davvero grande. Credo che sarà un evento indimenticabile per tutte".