"La Juve vuole un mercato importante, con giocatori ancora più forti"

23-05-2019 11:01 -

Così Ciro Venerato nel 'Microfono Aperto'

SU LEONARDO: Le sue probabili dimissioni sono dovute ad un problema di programmazione con Gazidis, che punta tutto sui giovani. Leonardo invece punta all'esperienza, perché secondo lui il Milan dev'essere competitivo da subito.

SU ALLEGRI: C'èra tensione dopo l'eliminazione con l'Ajax. La ricerca del sostituto è in contrapposizione con il mantra ideologico di Allegri. La Juve vuole risultati e fase offensiva, forse alcune sue sfuriate erano dovute a questo. Credo non sia stato confermato proprio per la qualità del gioco e perché la Juve cerca una figura opposta a quella del tecnico toscano.

SU HIGUAIN: Credo che per motivi economici e tecnici debba far cassa con Higuain, perché è costato molto e c'è ancora un ammortamento da fare in bilancio. CR7 vuol fare il centravanti e non più l'esterno.

SU GUARDIOLA ALLA JUVE: Il nome gira da sempre, negli ultimi tempi un po' di più ma in questo momento è a parlare con il proprietario del City per un mega-rinnovo. C'è invece chi dice che sia lì per uscirne. Se arrivasse sarebbe un colpo alla 'Ronaldo' perché, per distacco, è il miglior allenatore del mondo. Quando un club è in borsa bisogna stare attenti a dare notizie finanziarie causa aggiotaggio. Sicuramente questa voce potrebbe incidere nell'andamento del titolo.
La Juve sta preparando ad un mercato importante, anche con giocatori più forti di quelli che ha. Le trattative per Pogbà e Rabiot sono reali.

SULLE PANCHINE DI A: Montella? Rimane a Firenze, non credo che la Fiorentina retroceda. Inzaghi? Se non va alla Juve resta alla Lazio. Gasperini alla Roma è molto probabile. Conte e Inter sono ai dettagli.