"Leonardo e Maldini, bandiere usate per nascondere difficoltà societarie"

28-05-2019 14:58 -

Maurizio Biscardi, durante il microfono aperto di Sportiva, ha risposto alle domande in diretta degli ascoltatori. Ecco i temi principali:

Sul Milan: "In questo momento ha bisogno di programmazione seria e di una società importante. Ci si è rivolti alle bandiere come Gattuso e Maldini per coltivare le speranze, ma molto spesso si vogliono nascondere difficoltà societarie".

Sul successore di Allegri: "L'allenatore uscirà dalle finali delle coppe europee. Poi si vedrà la questione calciatori: vedo più facile un ritorno di Pogba rispetto a un possibile approdo di Chiesa"

Sulle squadre in Europa: "Tutte le contendenti alla Champions hanno perso punti in ottica europea. Questo è lo specchio del campionato, con un livello al ribasso. Chi è andato nelle coppe lo ha fatto anche per errori altrui".

Sull'addio di Allegri: "Sicuramente ha inciso l'andamento della stagione e la presenza di CR7, che ha vinto meno del solito. Una sua insoddisfazione unita a quella di alcuni dirigenti ha portato al divorzio. Ora o su punta su un rischio o su un nome altissimo".

Su Conte all'Inter: "La sua è una scelta particolare, il suo passato bianconero potrebbe tornare contro di lui qualora i risultati non dovessero arrivare".

Su Sarri: "Confido molto nel fatto che la Juventus abbia la consapevolezza che i suoi dettami verranno osservati. Anche il più scapestrato assume la giusta mentalità".

Sulla situazione Palermo: "In Serie B ci si infilati in una situazione con i play-off e i play-out molto complicata: sarebbe stato meglio aspettare, certo è che non ne escono bene né la Lega né la Federazione".