"Gli organi federali devono ridare alla Serie B la bellezza che aveva 2/3 anni fa"

29-05-2019 15:34 -

Il direttore sportivo del Crotone, Giuseppe Ursino, è intervenuto in diretta a Sportiva per tracciare un bilancio della stagione dei rossoblù.

SUL SUO RINNOVO DI CONTRATTO: "Per me è una grandissima soddisfazione poter stare in questa società per 25 anni: secondo me non è semplice rimanere per così tanto tempo, vuol dire che c'è grandissima stima. I risultati sono stati straordinari e anche quest'anno ho una carica enorme per ripartire".

SULLA STAGIONE DEL CROTONE: "Eravamo quasi in un burrone... Io ai giocatori ho detto: 'stiamo arrivando al traguardo dopo che stavamo annegando: dovete salvare il posto di lavoro a 40 persone'. I ragazzi hanno fatto una grandissima cosa perché fare 30 punti nel girone di ritorno è stata una grandissima cosa: un miracolo. L'anno prossimo dovremo avere tre obbiettivi lungo l'arco del campionato: prima la salvezza, poi man mano verranno gli altri".

SULLA SERIE B APPENA CONCLUSA: "Un campionato a 19 squadre è anomalo. Poi la questione del Palermo, il playout: è stato un campionato molto travagliato. Siamo andati quasi tutti in stato confusionale, perché non si sapeva la classifica vera settimana per settimana. Gli organi federali devono ridare alla Serie B la bellezza che aveva 2/3 anni fa".

SU SIMY: "Il prezzo lo fa il mercato. E' un giocatore che ha fatto dei progressi enormi, adesso vediamo quello che succederà".