"Al Milan servono giocatori da 70/80 milioni, ma i soldi non li ha"

30-05-2019 11:54 -

Così il procuratore Oscar Damiani nel 'Processo di Sportiva': "Walzer panchine? Sono uscite tante voci ma gli allenatori che sono in Inghilterra, che è il miglior campionato al mondo, difficilmente verranno in Italia. 15 milioni per Niang al Rennes? Cairo ha fatto un ottimo affare. Milan? Se vuol migliorare la squadra ci vogliono almeno 70/80 milioni a giocatore e questi soldi non li ha. I programmi sono triennali e se il gap con la Juve non si restringe non potrà mai competere. Ci vuole tempo, anche la Juve ha costruito il suo successo in questo modo. Gattuso? E' stato lui a dare le dimissioni perché il Milan avrebbe continuato. Leonardo no, aveva posizioni diverse sui programmi del futuro. Mi auguro che almeno Maldini rimanga. Donnarumma? Non vedo squadre in Europa che possono spendere certe cifre e pagare un ingaggio di 6 milioni netti a stagione. Il Milan deve tenere i giocatori migliori e fare una politica di giovani di prospettiva. Karamoh? Potrebbe iniziare la preparazione con Conte e questo potrebbe essere una cosa positiva per il ragazzo, è molto giovane e vediamo poi se andrà in prestito".