"Woodland una sorpresa ma ha meritato lo Us Open"

17-06-2019 14:10 -

Ieri Gary Woodland ha vinto l'Us Open di golf, il primo major della sua carriera: a Radio Sportiva ne abbiamo parlato con l'ex golfista e commentatore per Sky Silvio Grappasonni.

"Tecnicamente Woodland è un giocatore fortissimo, ma non si riusciva ad esprimere nei grandi tornei, un po' come succedeva in passato a Molinari: fino a ieri aveva vinto solo tre tornei ma nella bagarre era sempre uno dei primi a cadere. E' stata una sorpresa, il campo era difficile ma lui ha giocato un golf spettacolare ed ha meritato di vincere. Molinari ha giocato con alti e bassi, purtroppo nella parte più difficile del campo ha fatto molta fatica ma comunque è arrivato sedicesimo e questo è un buon segnale: questa settimana non ha funzionato nel gioco al green ma comunque un sedicesimo posto non si butta via. Nell'Open Championship in cui dovrà difendere il titolo c'è grande attesa: si giocherà in Irlanda del Nord, Chicco non avrà vita facile perchè ripetersi è molto complicato ma sarà sicuramente fra i protagonisti perchè è entrato nei migliori giocatori del mondo. Mi aspettavo di più sia da Tiger Woods che da McIlroy: Rory è arrivato nono ma è il Real Madrid del golf e quindi arrivare nono non va bene. Tiger invece gioca bene con il caldo, ieri è partito malissimo poi ha recuperato: il ventesimo posto per lui non è eccezionale ma bisogna considerare che è un classe 1975 con la schiena rovinata. Paratore ha fatto una grande esperienza nel torneo più difficile al mondo: sta cercando di tornare su ottimi livelli, si è misurato con i grandi e questo gli servirà tanto anche se deve fare ancora un salto di qualità"