Plastino: "Spesso ho la sensazione che le regole vengono fatte da gente che di calcio capisce poco"

27-06-2019 15:30 -

Il direttore di Sportiva Michele Plastino è intervenuto in diretta per commentare le ultime vicende del calcio italiano.

SUL DISCORSO UEFA-MILAN: "Apprezzo l'utilità dei social, ma il problema è che c'è chi si organizza e non ha nulla da fare per colpire una persona o per becerume. Si era sparsa la voce stupida che io avessi fatto un intervento a favore di Torino e Roma come se tutto nella vita venisse fatto per interesse. Questo è una follia pura: se fosse così, sarei da licenziamento immediato perché andrei a colpire un bacino d'utenza e perché non lo penso. Per me deve pagare chi sbaglia, non una squadra che appartiene alla gente, quindi il Milan per meriti sportivi dovrebbe fare l'Europa. Invece spesso ho la sensazione che le regole vengono fatte da gente che di calcio capisce poco".

SUL PALERMO: "E' un dolore vero. Palermo è una città di grande passione, mi auguro che la cosa si sistemi al più presto e già l'idea che sembri un risultato ripartire dalla Serie D fa male"

SUL DOPPIO RUOLO DI ORIALI: "Dimostra ancora una volta quanto sia aperto mentalmente Gravina e non si lasci mischiare dalla chiacchiera relativa al conflitto di interesse. Orali è talmente per bene che non va a dire all'orecchio di Mancini qualcosa per spingere qualche giocatore dell'Inter in Nazionale. Può svolgere il compito in maniera straordinaria in entrambi i casi e non è una caso che lo vogliano sia Conte che Mancini".