Longhi: "Vedo Piątek meglio con Andrè Silva che con Cutrone"

03-07-2019 14:40 -

Il nostro Bruno Longhi ha risposto alle domande degli ascoltatori nel Microfono Aperto di Radio Sportiva:

SULLA FIORENTINA - "Commisso è appena arrivato, si è guardato in giro e si è affidato a Pradè e Joe Barone. Veretout è ambitissimo ma non capisco perchè non si alzi il prezzo, ma tutto ruota intorno a Chiesa: la sua cessione porterebbe enormi benefici economici"

SU BARELLA - "Barella vuole andare all'Inter e non accetta la Roma, il Cagliari parla di un beneficio maggiore cedendolo ai giallorossi: in qualche modo andrà trovata la quadra che accontenti tutti"

SUL MILAN - "Piatek si sposerebbe meglio con uno come Andre Silva rispetto a Cutrone, poi Giampaolo farà le sue scelte. Fassone e Mirabelli avevano speso tantissimo ma l'all in non ha funzionato: non si può pensare di poter arrivare in Champions solo spendendo tanto ed eludendo il fair play finanziario"

SUL NAPOLI - "Sembra che James Rodriguez possa davvero arrivare al Napoli, con lui cambierebbe la struttura tattica della squadra ma è anche un giocatore che può permettere di fare il salto di qualità. I centrali del Napoli sono forti, ma anche quelli della Juventus se arriva De Ligt non sono da meno: la forza individuale comunque deve poi essere messa al servizio della tenuta della linea difensiva"

SUL LIVELLO DELLA SERIE A - "Oggi i grandi campioni non vogliono venire in Italia: qualcuno arriva ma la maggior parte dei fuoriclasse si dirige in altri campionati. Dobbiamo migliorare la nostra capacità di generare introiti e magari anche liberarci dall'eccessivo tatticismo"

SUL LECCE - "Quando fai il doppio salto di categoria sai che la sopravvivenza in serie A non è mai facile: il Lecce deve attrezzarsi per non prendere l'ascensore al contrario"

SU BUFFON - "Buffon che torna alla Juventus ha una sua logica solo pensando al futuro e al dopo calcio di Buffon: lui spera di poter fare il dirigente, non certo di scalzare Szczesny"