Ciccio Graziani: "Balotelli? Bambinate che non hanno né capo e né coda..."

07-07-2019 17:09 -

Ciccio Graziani è intervenuto in diretta a Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in "Microfono Aperto".

SU FOGNINI E BALOTELLI: "E' molto istintivo, a volte certi suoi comportamenti non ci sono piaciuti, però negli ultimi tempi ha fatto un salto di qualità. Quelle frasi ci possono Balotelli, invece, non ci può stare: scommettere 2000 euro su qualcuno che si butta con il motorino in acqua sono bambinate che non hanno né capo e né coda. Ogni volta ci deve regalare qualcosa che non ci piace".

SU CONTE: "Su Icardi l'Inter si è fatta male da sola e Conte ci ha messo del suo. Ora chi vorrà prendere Icardi tenterà di portarlo via ad una cifra che non è quella che l'Inter voleva, che adesso dovrà piegarsi alle leggi di mercato e non farà certo un affare".

SU NAINGGOLAN: "A Conte non è piaciuta la stagione di Nainggolan, quindi la logica vorrebbe dire prenderlo e rivitalizzarlo. Ma non gli piace il giocatore fuori dal campo, quindi, a scanso di equivoci, non vuol provare nemmeno a recuperarlo. Vuole giocatori sani fisicamente, di mente, con voglia di lavorare, di mettersi in gioco e di fare gruppo".

SULLA ROMA: "Senza Totti e De Rossi perde tantissimo dal punto di vista dell'immagine. La Roma sta facendo una buona campagna rafforzamento e se dovesse arrivare Higuain farebbe un colpo straordinario".

SULLA SORPRESA DEL PROSSIMO CAMPIONATO: "Direi il Toro: mi piace molto e se dovesse concretizzare 2-3 acquisti di alto livello, potrebbe rappresentare la mina vagante"

SU VALENTINO ROSSI: "Io gli avrei consigliato di fermarsi prima perché più passa il tempo e più ci si accorge della differenza tra lui, Marquez e i tanti giovani che stanno venendo fuori. Sono già un paio d'anni che sta recitando un copione che non lo vede più protagonista ed è un peccato vederlo correre senza più quel fascino che ci ha fatto sempre vivere. Quando un grande campione arriva a diventare uno dei tanti, a me dispiace molto".

SU DE LIGT O POGBA ALLA JUVENTUS: "Dovessi scegliere prenderei De Ligt, perché a 19 anni abbiamo visto cosa è capace di fare. In mezzo al campo, invece, credo che la Juventus stia facendo già molto".

SU EL SHAARAWY IN CINA: "Credo che gli sia capitata l'occasione della vita, tanto più di questo non può fare e quello che guadagnerà nei prossimi tre anni qui lo avrebbe guadagnato in otto".