Sebastiani: "Difficile vedere Guardiola in Italia. Pescara, obiettivo playoff"

08-07-2019 16:02 -

Daniele Sebastiani, presidente del Pescara Calcio, ha parlato a Radio Sportiva: "Zauri dalla Primavera alla prima squadra? Non è la prima volta, lo abbiamo già fatto con Di Francesco, Bucchi e Oddo. Se un allenatore dimostra di essere bravo può allenare la prima squadra come i giovani. Anche la prossima stagione partiremo per fare un buon campionato, quindi per entrare nei playoff. L'anno scorso siamo andati molto vicini al sogno promozione, speriamo di continuare a essere protagonisti. Con l'Atalanta abbiamo sempre un buon rapporto, hanno tanti giovani bravi come Tumminello, sul quale lavoravamo da tempo. Busellato? Abbiamo già un accordo, servirà attendere lo svincolo dal Foggia. Sottil? È uno di quei giocatori che è in cima alla nostra lista, è in ritiro con la Fiorentina e si giocherà le sue carte, se non dovesse rientrare nei piani di Montella siamo pronti a riprenderlo e sappiamo che siamo la sua prima scelta".

Poi ha aggiunto sulla visita di Guardiola a Pescara: "I pescaresi sono abituati a vederlo qui, tutti sanno che una volta l'anno viene qui per il grande rapporto che ha con Estiarte. Prima o poi lui ad allenare in Italia? È il top player degli allenatore e a certi livelli il calcio italiano deve ancora arrivarci, alcuni nomi restano proibitivi perché ci sono società più attrezzate in giro per l'Europa. Poi, mai dire mai, anche se credo sia difficile".