Morosini: "Con Marchionne la Ferrari sarebbe tornata ad essere una grandissima scuderia"

25-07-2019 13:20 -

Nestore Morosini, storica firma di Formula Uno, è intervenuto in diretta a Sportiva per presentare il prossimo Gp di Germania.

SU COME E' CAMBIATA LA FERRARI DOPO MARCHIONNE: "Un anno fa è morto Marchionne e un anno fa la Ferrari è entrata in crisi: non è un caso, con lui avremmo avuto la continuazione della Ferrari di Enzo Ferrari. Il povero Binotto, invece, è stato un po' abbandonato a se stesso, senza il padrone sulle spalle che gli desse i consigli giusti, come usava fare Marchionne. Adesso è ritornato Resta, quindi probabilmente qualcosa cambierà, anche se quest'anno ormai è andato".

SUL RUOLO DI MARCHIONNE: "Aveva ripreso la vecchia concezione del pensiero di Montezemolo: la Ferrari è nata con le corse e deve vincere le corse per vendere. Adesso, invece, alla maniera di Romiti, si pensa più alla finanza che al prodotto. Marchionne era un grandissimo manager e con lui la Ferrari sarebbe tornata ad essere una grandissima scuderia".