Biscardi: "Ritengo Zidane un allenatore di medio-basso livello"

29-07-2019 17:06 -

Maurizio Biscardi è intervenuto in diretta a Sportiva per rispondere alle domande degli ascoltatori in "Microfono Aperto".

SUI GIOCATORI CHE PENSANO SOLO AI SOLDI: "Oggi, poiché si parla di spettacolo, i giocatori sono delle star e quindi sono pagati come tali, mentre prima erano solo dei calciatori".

SU PIATEK: "E' l'attaccante ideale per Giampaolo e credo che gli verrà affiancato un altro attaccante che sappia manovrare".

SU ICARDI: "Conte si è adeguato ai diktat della società e comunque al tecnico salentino non piacciono i piantagrane e probabilmente considera Icardi tale. Credo che Conte si stia scegliendo la squadra che sia in grado di seguirlo e non è un caso che il peggiore in queste partite sia stato Perisci, che non rientra proprio nella filosofia del nuovo allenatore".

SUL REAL MADRID: "Ritengo Zidane un allenatore di medio-basso livello, bravo solo nella gestione di grandi campioni. Come stratega e tecnico non è per niente bravo".

SUL MERCATO DEL MILAN: "Arriveranno sicuramente almeno un'altra punta e un centrocampista con capacità di architettare il gioco".

SU RABIOT: "E' un giocatore duttile, può avere più di un ruolo nel centrocampo della Juventus".

SU DEMIRAL: "E' un giocatore che come bravura se la gioca con De Ligt, è un difensore molto forte".

SULL'ATTACCO DELL'INTER: "Per fortuna dei nerazzurri nel mondo si trovano bravi attaccanti. Se invece di Lukaku arrivasse Cavani io non so se l'Inter ci rimetterebbe..."