Omar Pedrini: "Prima di chiudere la carriera, Guardiola allenerà il Brescia"

30-07-2019 13:00 -

Così il cantante e cuore biancoblu Omar Pedrini, ospite al 'Bar Sport':

SUL BRESCIA: Vado da sempre a vedere le partite, con la popolarità non manca l'invito in tribuna ma io preferisco la curva, che è il cuore pulsante e per un tifoso è la cosa più bella.

SU CORINI: Tanti auguri non solo al bravo allenatore che è ma anche all'uomo. E' un ragazzo con la testa sulle spalle, si è tolto una bella soddisfazione facendo il profeta in patria. Non è mai facile ma Eugenio ci è riuscito.

SU TONALI: E' bello che il presidente tenga duro e di questo gliene siamo grati. Spero arrivi qualche altro colpo, Corini ha chiesto rinforzi e l'obiettivo è salvarsi.

SU NOEL GALLAGHER: Quando ci vediamo parliamo di calcio. Lui è come me, vede le partite in curva. Gli ho proposto un gemellaggio tra il City e il Brescia.

SU GUARDIOLA: E' rimasto bresciano di adozione, noi lo amiamo ed ha dichiarato che prima di chiudere la carriera vuol tornare a Brescia ad allenare. E quando dice una cosa la mantiene, è un uomo di valori.