Asta: "Torino, servono 2-3 acquisti del livello di Verdi. Juventus? I metodi di Sarri richiedono tempo"

03-08-2019 16:27 -

L'ex granata, oggi allenatore, Antonino Asta è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva.

SUL TORINO: "Non è mai semplice affrontare certe squadre in Europa League, ma Mazzarri è stato bravo a mantenere la concentrazione alta dimostrando la sua superiorità sia in casa che in Ungheria".

SUL MERCATO: "I granata hanno un'ossatura importante, ha mantenuto tutti i big della passata stagione, ma per fare bene sia il campionato che l'Europa League servono 2-3 pedine. Si sente parlare di Verdi, serve gente di quel livello".

SU INTER-JUVE: "E' calcio di agosto, in questo periodo ci sono squadre che sono più avanti di altre nella preparazione. La squadra di Conte è molto equilibrata, mentre gli automatismi di Sarri richiedono un po' più di pazienza. Quando hai qualità, però, è solo questione di tempo".

LE PAROLE DI CONTE SUGLI ATTACCANTI: "Noi allenatori vorremmo sempre la squadra pronta per il primo giorno di ritiro ma al giorno d'oggi non è facile. In questo momento qui la fase difensiva nerazzurra è ottima, sono sicuro che dopo gli arrivi in attacco l'Inter farà molto bene nella prossima stagione".

SU CR7-DYBALA: "Ronaldo predilige giocare con una prima punta, che magari può essere Higuain. Non c'è dubbio però sul fatto che Dybala là davanti possa coprire diversi ruoli".

SUL NAPOLI: "Ancelotti è un allenatore di un certo spessore per quello che riesce a dare alla sua squadra a livello di mentalità. La continuità sulla panchina azzurra sarà un vantaggio. Manolas e Koulibaly in difesa sono una coppia importante, ma anche l'attacco può far bene. Credo che gli azzurri potranno giocarsela fino alla fine per lo scudetto".