Lastrico: "Genoa costruito per imporre il gioco, non succedeva dai tempi di Gasperini"

05-08-2019 12:37 -

Il comico tifoso del Genoa Maurizio Lastrico ha parlato a Sportiva durante la rubrica "Bar Sport".

SULLA SQUADRA: "E' stata costruita per imporre il gioco, cosa che non succedeva dai tempi di Gasperini. Con la Samp siamo compagni di disgrazie, abbiamo poco da farci la guerra".

SUI NUOVI ACQUISTI: "Sono arrivati in un'ottica meno speculativa rispetto al passato".

SULL'AMBIENTE: "L'ambiente si era un po' intristito, i tifosi, io per primo, mugugnavano spesso. Poi però alla prima amichevole si riaccende l'amore. L'entusiasmo credo che ci sia, il gioco può essere la nostra peculiarità".

SUGLI OBIETTIVI: "La salvezza è l'obiettivo minimo, vorrei vedere una squadra che ti faccia venire voglia di vedere le partite. Quando ti annoi a vedere la tua squadra è brutto".

MERCATO PER FARE PACE CON PREZIOSI: "La tifoseria è un po' stanca di uno scenario in cui non sembrano esserci obiettivi ma solo la volontà di mettere giocatori in vetrina. La pace viene fatta se c'è un perseguimento sportivo, la prerogativa dello sport è vincere".