Cauet: "Inter squadra seria e molto competitiva anche in amichevole"

05-08-2019 15:44 -

L'ex centrocampista dell'Inter, Benoit Cauet, è intervenuto in diretta a Sportiva per commentare il momento dei nerazzurri.

SU MAGUIRE: "Spendere tutti questi soldi per un difensore vuol dire che non ci sono più limiti".

SU LUKAKU: "Credo che sia un giocatore che piace tanto a Conte, che per lui è fondamentale nei suoi schemi ed è giusto che l'Inter insista su Lukaku. Se l'Inter ha preso Conte è perché ci crede e deve dargli tutte le armi possibili per fare bene".

SUL LAVORO DI CONTE: "L'Inter sta dimostrando di essere una squadra seria e molto competitiva anche nelle amichevoli. La mentalità del nuovo tecnico sta maturando e il suo lavoro è la continuazione di quello che ha fatto Spalletti, perché l'Inter aveva già una buona base".

SUL CENTROCAMPO DELL'INTER: "Sensi e Brozovic stanno dimostrando di poter coesistere, tecnicamente sono entrambi molto abili e possono veramente fare bene insieme".

SU NAINGGOLAN: "La valutazione è che è un giocatore che è stato anche molto sfortunato all'Inter: ha avuto tanti infortuni che lo hanno condizionato. Il rammarico è che è un giocatore su cui l'Inter aveva investito tanti soldi e ci credeva tanto. Peccato, perché è un bel giocatore e poteva dare tanto".

SU CANDREVA E DALBERT: "Quando arriva un allenatore nuovo i giocatori che avevano meno opportunità si rilanciano. Se facevano parte della rosa dell'Inter vuol dire che hanno qualità importanti. Conte nella sua carriera ha dimostrato che se la gente ha voglia di fare non si tira indietro e la fa giocare".