Plastino: "Lukaku sarebbe stato un acquisto importante per qualsiasi squadra"

08-08-2019 10:19 -

Il direttore di Sportiva Michele Plastino ha risposto alle domande degli ascoltatori durante "Microfono Aperto".

SU MATUIDI: "E' forte ma non uno dei centrocampisti più forti del mondo. Se dovesse cederlo sarebbe per strategia, significherebbe che la Juventus ha già qualcosa che bolle in pentola".

SU ICARDI ALLA JUVE: "Tutti pensano di sapere cosa accade ad Icardi. Personalmente non so dove giocherà, bisognerebbe farselo dire dalla signora Wanda. Non credo che l'Inter lo abbia già venduto prima di acquistare Lukaku, ma sa di poterlo fare in futuro".

SU LUKAKU: "E' un acquisto molto importante per l'Inter e lo sarebbe stato per qualsiasi altra squadra. Non parliamo di Maradona o Pelé ma è sicuramente un attaccante importantissimo".

L'ADDIO ALLA JUVE DELLE BANDIERE: "La società bianconera ha sempre fatto in modo che la vera bandiera fosse sempre la Juventus. Ha vinto sempre perché ha un suo sistema, che va capito. Non si può pensare di farlo con i giocatori a 70 anni".

SU PULGAR: "La Fiorentina ci guadagna, il Bologna ci perde, ma non mi sembra che la società rossoblu sia mal gestita. Bisogna vedere chi verrà preso al posto del cileno. In ballo ci sono due società di grandissima tradizione, non vedo grande differenze tra loro".

SU LUCA PELLEGRINI: "Ha le qualità per arrivare stabilmente in Nazionale maggiore. Non va trattato come un giocatore ancora in fase di crescita, deve acquisire consapevolezza nei propri mezzi".

SU MODRIC EVENTUALE NUOVO PIRLO PER CONTE: "No, sono caratteristiche diverse. Pirlo è l'ideale playmaker di una squadra, Modric è più rapido e da gioco corto".

SULLA CESSIONE DELLA SAMP: "E' una storia che dura da tantissimo tempo, è una specie di tormentone. Da una parte c'è un personaggio molto amato dai tifosi doriani come Vialli, dall'altra Ferrero".

SULLA ROMA: "Aspetto la fine del mercato prima di dare un giudizio, ancora non sappiamo neanche che fine farà Dzeko. Gli acquisti fatti fino ad ora sono tutti azzeccati e Fonseca è un bravo allenatore. Da anni non riesco a capire se Dzeko vuole andare via dalla Roma o vuole restare".

SUL CENTROCAMPO DEL CAGLIARI: "Se Nainggolan torna a fare il Nainggolan, il mio voto è altissimo. Meriterebbe un 8 in pagella".