Pasqualin: "Alla Juve si avvertirà un certo imbarazzo per come è stato gestito Dybala"

08-08-2019 15:06 -

Il decano dei procuratori italiani, Claudio Pasqualin, è intervenuto in diretta a Sportiva per fare il punto della situazione sulle principali trattative.

SU LUKAKU: "L'obiettivo era quello ed è stato raggiunto. Questo era ciò che Conte voleva dall'inizio e, seppur la strada non sia stata così rettilinea come si auguravano, per la concorrenza della Juventus, sarà stato soddisfatto in pieno. Questo acquisto è un segnale, insieme all'ingaggio di Conte, del fatto che l'obiettivo dell'Inter è certamente lo scudetto".

SU ICARDI: "L'Inter ha fatto una scelta che solo il tempo dirà se è corretta o meno, coinvolgendo tutta una serie di ragionamenti che non sono solo tecnici. Purtroppo Icardi ha ecceduto nel manifestare via social uno stile di vita che non tutti apprezzano e ha dato eccessivo spazio a una realtà manageriale che non sembra aver prodotto risultati grandiosi per lui. Il fatto di essersi affidato completamente a sua moglie, per uno che era il capuitano dell'Inter, non è piaciuto non solo alla proprietà del club, ma anche a moltissimi tifosi".

SU DYBALA: "Dal punto di vista dell'immagine, sorprende questa gestione non così esemplare. E' stato messo sul mercato in maniera anche un po' maldestra, senza tenere conto delle complicanze date dai contenziosi che appesantiscono la sua uscita. Credo che un certo imbarazzo si dovrebbe avvertire a Torino per come è stata gestita la cosa".