Calori: "Inter e Juve non sono ancora facilmente collocabili: va data subito l'impronta"

11-08-2019 15:38 -

Alessandro Calori, ex difensore e oggi allenatore, ha parlato ai nostri microfoni dell'estate che ci porta alla Serie A:

Sul calcio d'agosto: "Le amichevoli estive non fanno capire chi sta meglio. L'Inter ha fatto un pre-campionato interessante pur senza alcuni interpreti, la Juve è ancora facilmente collocabile con i tanti esuberi. Tutti devono ancora essere completati. Con il mercato aperto non è facile allenare e trovare la quadratura, poi quando parte il campionato si azzera tutto. Se però non si dà subito un'identità serve più tempo per dare un'impronta perché i risultati non aspettano".

Sull'Udinese: "Ha ancora De Paul, che tecnicamente è il migliore. Se rimarrà potrà dare grandi alternative a Tudor. Qualche giocatore è cambiato e anche qualche dirigente: Marino non ha bisogno di presentazioni".

Sul Brescia: "Cellino ha dato un'impronta precisa al Brescia. Questo gruppo ha fatto bene e anche se la #SerieA è difficile per un gruppo che ha fatto bene c'è la possibilità di centrare la salvezza".