Nocerino: "Non credo che tornerò in Italia, Cristante e Locatelli i miei eredi"

20-08-2019 17:46 -

L'ex calciatore di tante squadre della nostra serie A Antonio Nocerino è intervenuto in esclusiva a Radio Sportiva: ecco le sue parole.

"Vivendo in America il mercato in Italia è un po' chiuso, l'idea è di non venire a giocare in Italia a meno che non ne valga veramente la pena, e non parlo a livello economico ma di passione. Ho preso il patentino Uefa B per allenare, mi aggiorno, studio e aspetto. Se avessi la possibilità di andare al Boca ci andrei pure io perchè rientra in quel calcio romantico che a me piace: non scelgo in base al contratto ma alle persone e al progetto che più mi affascina. Secondo me la prossima serie A sarà bella e divertente, non come negli ultimi anni: tutte le squadre si sono rafforzate, sono ritornati allenatori vincenti e quindi il campionato sarà combattuto. Ancelotti ha iniziato un percorso col Napoli e secondo me potrà mettere pressione alla Juventus, poi secondo me anche l'Inter farà un bellissimo campionato perchè ha preso un allenatore impressionante: ho seguito le amichevoli e ho visto che la squadra ha già la sua mentalità. Maldini è una garanzia mi piace che il Milan abbia riportato gli uomini Milan nei posti giusti perchè potranno essere un valore aggiunto: hanno preso anche un grande allenatore che insegna calcio. Mi dispiace per Gattuso, penso che negli anni abbia fatto benissimo però questo è il calcio: sono convinto che Rino si rimetterà subito in carreggiata perchè è un allenatore competente e capace. Anche Allegri troverà presto una squadra perchè ha dimostrato il proprio valore e ha vinto tanto. Al Milan ho passato anni bellissimi, a Palermo pure: mi dispiace per quello che stanno passando, ricominciano dalla serie D ma sono convinto che torneranno dove meritano. Sento spesso Boateng e Aquilani, ho fatto loro l'in bocca al lupo: Alberto farà molto bene perchè è molto competente, Prince è forte ed è un grande campione, può far solo bene ai giovani perchè è uno che non vuole perdere. La Fiorentina con lui ha fatto un grandissimo acquisto. Mi auguro che facciano bene Cristante e Locatelli, sono ragazzi che ho conosciuto e sono molto molto bravi:spero che possano fare anche più gol di me visto che loro sono sicuramente più forti di me"