D. Lippi: "Vi svelo i retroscena dietro l'affare Ribery. Politano incedibile. Caceres? Vediamo"

23-08-2019 09:57 -

L'agente e intermediario di mercato Davide Lippi, procuratore di Politano e tra i protagonisti che hanno lavorato al fresco passaggio di Ribery alla Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva.

SU RIBERY: "Quando si parla di giocatori di questo livello le operazioni non sono semplici, ci vogliono tempo e attenzione. Abbiamo cercato di tenere l'affare nascosto perché ci sono sempre mille insidie quando in ballo c'è un giocatore svincolato con tante offerte importanti".

SULLA TRATTATIVA: "Abbiamo fissato diversi appuntamenti, prima di arrivare a quello decisivo. Poi abbiamo dovuto sistemare mille cavilli fiscali e contrattuali ma in quell'occasione si è capito che l'affare sarebbe andato in porto. Pradè, Barone e la proprietà ha fatto uno sforzo enorme perché l'ingaggio è di quelli pesanti per una società come la Fiorentina. Loro però ci hanno creduto tanto".

SULLE ALTRE OFFERTE: "Non solo dall'Inghilterra, ma anche dal mercato arabo, russo, cinese e qatariota. Un giocatore planetario come Ribery è ambito da tutti. Non è stato facile, sono contento per la proprietà. E' stato emozionante vedere l'entusiasmo di Firenze culminato con la presentazione di ieri sera. La città, sotto questo aspetto, è stato incredibile".

SU CACERES: "Continuo a fare il mio lavoro, il mercato chiude il 2 di settembre. Vedremo. C'è la volontà della Fiorentina, questo lo posso garantire, di costruire una squadra forte trattando giocatori importanti. Vogliono raggiungere ottimi risultati nel medio-breve periodo. Ci riusciranno perché sono persone che hanno voglia di far bene".

SU POLITANO: "Penso resti all'Inter, il club nerazzurro l'ha dichiarato incedibile perché non vuole privarsi di un giocatore così. Il mercato però è ancora aperto".