Guerrini (Tuttosport): "Italbasket, segnali positivi grazie al rientro di Gallinari e Datome"

24-08-2019 11:21 -

Piero Guerrini di Tuttosport ha parlato a Sportiva della nazionale italiana di basket il giorno dopo la sconfitta per 71-65 contro la Serbia.

SULLA GARA DI IERI: "Ci sono segnali positivi, soprattutto se si pensa se solo pochi giorni prima la squadra aveva perso di 30 punti contro la Serbia. La difesa ha funzionato molto bene, Gallinari è stato più importante in difesa che in attacco. La squadra ha giocato con più convinzione, ma la verità sono entrati due grandi giocatori come Gallinari e Datome. Dobbiamo anche considerare che in questa partita erano assenti Gentile, il migliore con Hackett fino ad ora, oltre a Della Valle".

SULLA SCOSSA PSICOLOGICA PER L'ARRIVO DEI BIG: "Il talento, in squadre che non sono di club e che quindi non sviluppano per forza un gioco armonico, è difficile che non incida. La capacità di battere l'uomo e di leggere le varie situazioni da parte dei campioni è decisamente superiore rispetto a quella di giocatori che magari non hanno la stessa esperienza a livello internazionale. Il problema è che noi abbiamo pochi giocatori di quella qualità. Dobbiamo affidarci ad una generazione che si avvia verso i 30 anni, dobbiamo sperare che salti fuori qualche giovane. E' sintomatico che tanti giocatori stiano andando a giocare all'estero".

SUGLI ULTIMI DUE TAGLI: "Credo che siano in gioco 4 giocatori, dipende dalle valutazioni del mister su chi sarà più funzionale ora che può osservare la squadra al completo. Si capirà dalle gare contro Francia e Nuova Zelanda. La mia idea è che Ricci sia più indietro".