Bazzani: "Da un club come il Milan ti aspetti sempre il massimo, ma viene da anni difficili: ci vuole pazienza con Giampaolo"

02-09-2019 19:19 -

In Diretta Sportiva è intervenuto Fabio Bazzani, ex attaccante della nostra serie A.
"Sul piano delle occasioni la Lazio ne ha avute di più ed ha tenuto anche più il predominio del gioco, però sono d'accordo con Simone Inzaghi quando dice che al di là del palo di Leiva che è riconducibile alla sfortuna per il resto ci sono stati pali e parate del portiere dovuti ad una grossa percentuale di errori, se non fai gol è dura vincere le partite. La Lazio per me non è una sorpresa, è forte, ha vinto la Coppa Italia, poi non è arrivata vicino al quarto posto perché ha avuto qualche passaggio a vuoto ma ha confermato i migliori ed ha aggiunto qualcosa, ha lo stesso allenatore ed un'identità da anni, la Roma ha cambiato di più, mentre la Lazio è a tutti gli effetti una certezza.
La Samp? Quando parti così diventa tutto più difficile, al di là delle 2 sconfitte che fanno male, il problema è se si trova una unità d'intenti, una chiarezza societaria, che permetta di avere rinforzi di valore e consoni all'idea di calcio dell'allenatore. In primis credo vada risolata la questione societaria che poi diventa un alibi per tutti mentre in campo devi andarci sereno.
Per il Milan è una fase di assestamento, di cambio radicale nell'interpretazione di gioco, i giocatori hanno fatto fatica ad entrarci, poi Giampaolo ha provato a cambiar qualcosa e detto che lui lavora su tutta la rosa a cui vuole trasmette nuovi concetti, i suoi principi di gioco, è chiaro che quando cambi radicalmente – il nuovo mister vuole che abbiano un'identità ben precisa sia in fse da'ttacco che di difesa - è normale che un po' di pazienza ci vuole, poi bisogna vedere cosa ti aspetti, perché quando c'è di mezzo il nome Milan ti aspetti il massimo ma non bisogna dimenticare che arriva da anni difficili e per arrivare alla certezza di competere per la Champions – e per me Gattuso ha fatto un lavoro straordinario a sfiorarla - ci vuole pazienza".