Agresti: "Voto al mercato Juve? 9 per gli acquisti, 3 alle cessioni"

02-09-2019 23:41 -

Nel Microfono Aperto per rispondere alle domande degli ascoltatori è intervenuto Stefano Agresti.
"Non so chi giocherà al Psg certo il dualismo con Cavani si proporrà per Icardi : con Mbappè e Neymar vicino si può esaltare. Lui è in prestito ma anche il Matador è in scadenza, più vecchio di lui, e non va d'accordo con Neymar, quindi credo che se Icardi se la gioca bene è lui il futuro del Psg.
L'Inter ha una grande squadra ed un ambiente compatto: corre per vincere. La Champions è sempre imprevedibile, ma anche in campionato è competitiva. Per me il mercato dell'Inter è da 9, stamani era 8 prima della cessione di Icardi. Per me è la grande vincitrice del mercato per gli acquisti che ha fatto, l'allenatore che ha preso, ma anche per le cessioni.
Razzismo contro Lukaku? Episodi che lasciano senza parole, inqualificabili, è triste che nel 2019 ci sia ancora persone che si comportano così: l'auspicio che vengano individuati e non possano più entrare in uno stadio.
Voto al calciomercato della juventus? 9 alle entrate, grandi colpi; 3 alle uscite, una gestione che creerà imbarazzo dovendo escludere - al di là degli infortunati - due campioni dalla lista Champions.
Penso che la Fiorentina abbia fatto un calciomercato ottimo: ha tenuto Chiesa e preso Pulgar, Ribery e Boateng che alzano il tasso tecnico.
Verdi è un eccellente acquisto, ha corsa e fantasia, penso possa dare molto al Toro. L'unico rammarico è quello di non averlo preso prima del play-off Europa League, un giocatore così poteva fare la differenza.
Il Milan avrebbe ceduto Donnarumma se fosse arrivata un'offerta adeguata: su molte scelte ho dei dubbi perché ha speso quasi 90 milioni e a parte Bennacer sugli altri acquisti ho delle riserve. Non credo possa far meglio dello scorso anno, mi pare ci siano squadre superiori nella corsa Champions, come Atalanta e Lazio".