Bucchioni: "Mercato Juve? In entrata vale 7,5, in uscita 4,5"

06-09-2019 17:56 -

Il nostro Enzo Bucchioni ha risposto alle domande degli ascoltatori nel Microfono Aperto di Radio Sportiva

SULLE FAKE NEWS - "Ci stiamo interrogando sulle fake news e su ciò che esce dalweb, siamo alla ricerca di una regolamentazione su questo, ma tutto parte dalla volontà della persona di verificare. Sul calciomercato spesso ci sono interessi enormi nel far circolare notizie false"

SU BONUCCI - "Si difende sempre qualcosa o qualcuno, ma se io vedo Bonucci sbagliare devo sottolinearlo: se lo avesse fatto un armeno saremmo a fare i titoloni. Anche nella vicenda di Mertens c'è stata un'esagerazione, il tifo in questi casi va lasciato da parte. Bonucci ha sbagliato, il colpo c'è stato ma non aveva senso rotolarsi per terra: se trovi un arbitro diverso e ti espelle per simulazione metti in difficoltà l'Italia e questo non va bene. Lui è incline a questi atteggiamenti"

SULL'ITALIA - "L'Italia sta facendo bene, ha vinto cinque partite su cinque ed è vicina alla qualificazione: non ha senso massacrare Mancini perchè vince ma non convince"

SUL NAPOLI - "Il Napoli non ha trovato il sostituito ideale per Milik che poteva essere Icardi. Non a caso sono andati a prendere Llorente, Milik avrebbe potuto essere un giocatore adatto se non avesse subito quei due gravissimi infortuni"

SULLA JUVENTUS - "Al mercato della Juventus in entrata do 7,5, mentre a quello in uscita do 4,5 perchè tenere tutti quei giocatori in esubero rende difficile la gestione di Sarri: Paratici non ha completato il suo lavoro anche dal punto di vista dei bilanci"

SULLA FIORENTINA - "Su Montella, Commisso sta studiando la situazione: mandarlo via subito sarebbe stato un problema avendo un contratto lungo, forse c'era anche una parola data ai Della Valle, ma Montella è sub judice e dovrà presto dare un gioco e un'anima alla squadra"

SUL MILAN - "Io avevo forti dubbi su Correa, soprattutto sul valore del cartellino, mentre Rebic forse è meno talentuoso ma ha già dimostrato tanto e poi conosce già molto bene il campionato italiano: è un giocatore più maturo e il Milan ha fatto bene a prenderlo"

SULL'INTER - "Penso tutto il bene possibile dell'Inter perchè sta facendo calcio in tutte le direzioni. Conte è uno convincente e fa crescere i giocatori, i semi gettati stanno già germogliando e si vede chiaramente, basti pensare a cosa è successo a Candreva"

SUL TORINO - "Belotti è un giocatore che doveva solo ritrovarsi: nel suo anno magico ha avuto offerte astronomiche e si è ritrovato a giocare ancora nel Torino. Forse in cuor suo ha avuto un contraccolpo, ma ora ha riacquisito serenità: è un gran centravanti. Mi piace moltissimo il Torino, ha un impianto di gioco importante e un grande allenatore, peccato per questo caso Nkoulou: spero che rientri ma il Torino secondo me potrà essere la sorpresa della stagione"