Donati: "Giampaolo e il Milan hanno bisogno di tempo: ma il tempo non c'è"

07-09-2019 15:19 -

Da ex centrocampista della nostra Serie A, nonché attuale vice allenatore del Kilmarnock, Massimo Donati ha commentato le vicende del nostro campionato:

Sulle prime due giornate: "La Serie A è iniziata con la Juve sempre favorita e le altre big più o meno partite bene. Male la Samp, partita col freno a mano tirato. Il Torino non è una sorpresa, ha vinto su un campo difficile come quello dell'Atalanta".

Sui tanti gol e le gerarchie: "A inizio campionato va registrato ancora qualcosa in difesa e i nuovi devono ancora entrare nei meccanismi. Quando ci sarà maggiore organizzazione vedremo meno gol. In Italia siamo famosi per il lavoro in difesa, quindi prendere 3 gol non lascia felici nessuno. Juve? L'Inter ha ridotto un po' il gap con un top in panchina come Conte spendendo tanto. Forse sarà una Serie A più equilibrata".

Sul Milan: "Al momento è difficile da valutare. Da alcuni anni punta su giovani bravi ma non campioni ed è difficile avere subito risultati. Bisogna dare il tempo a Giampaolo di crescere: il problema è che il tempo non c'è".

Sull'Atalanta: " Bergamo oggi vive di entusiasmo. La società ha fatto benissimo negli ultimi anni e proseguirà su questa strada, sono arrivati giocatori importanti. Ci farà divertire anche quest'anno".