Cecchi: "Belotti più attrezzato di Immobile. Difesa Juve? Era più forte nella scorsa stagione"

08-09-2019 10:24 -

Stefano Cecchi de La Nazione ha risposto alle domande degli ascoltatori di Sportiva durante il "Microfono Aperto".

SUGLI SPAREGGI IN SERIE A: "La classifica avulsa, secondo me, non è nella natura del calcio. Viene da un mondo esterno. Con i calendari così folti è stata varata questa regola per avere certezza del numero degli appuntamenti, ma io preferisco gli spareggi".

SULLE SQUADRE B: "Non ne capisco il senso. E' uno schiaffo a chi mette passione e soldi in Serie C, una deriva che non mi piace".

SUL FUORIGIOCO DI RONALDO A PARMA: "Io non l'avrei segnalato, perché il Var è stato introdotto per correggere l'errore evidente. Nella stessa giornata, poi, è stato tolta la rete a Ronaldo ma non il rigore a Mertens...".

SULL'ABBONDANZA NELLA ROSA DELLA JUVENTUS: "Il problema è di chi si trova a gestire gruppi molto ampi, composti da giocatori di livello europeo. Inoltre si viene a creare una distorsione negli stipendi, perché se arrivi a guadagnare tanti soldi in squadre top e poi fallisci, poi diventa un problema trovare un'altra squadra disposta a darteli. L'abbondanza nella Juventus è buona in tanti reparti, ma in difesa mi pare che manchi qualcosa dopo l'infortunio di Chiellini. Credo che la retroguardia bianconera fosse più forte nella passata stagione".

ANCHE SULLA DIFESA DELLA JUVENTUS: "In difesa la Juventus ha due giocatori che in prospettiva possono diventare dei crack. De Ligt ha grandi potenzialità, Demiral un'esplosività che mi ricorda Vierchowod, ma sarebbe colpevole nei loro confronti pensare che siano già all'altezza di Chiellini e Bonucci".

SULL'ATTACCO DELL'ITALIA: "Le scelte si fanno col materiale che si ha, Belotti è più attrezzato di Immobile per giocare. L'attaccante del Torino mi affascina di più e, a differenza del biancoceleste, ha sfruttato le occasioni concesse".