I Pagelloni del professor Bucchioni: promossi e bocciati della terza giornata di Serie A

16-09-2019 10:00 -

Riparte la rubrica del lunedì mattina su Sportiva, "I Pagelloni" di Enzo Bucchioni.

VOTO 10: "Il Bologna e Sinisa Mihajlovic sono la più bella storia di giornata. I giocatori ed i tifosi sotto il bancone dell'ospedale sono da libro cuore, il loro scudetto lo hanno già vinto".

VOTO SOTTO 0: "Cori razzisti rivolti a Kessie a Verona, una storia che non vorremmo più raccontare. Regaliamo una bottiglietta di acido muriatico ed un biglietto per l'equatore, altrimenti una stanzina stile Auschwitz dove riflettere. Comunicato Verona? Se difendiamo l'indifendibile non arriviamo da nessuna parte. E' un problema di cultura, di civiltà. Dobbiamo contribuire tutti a risolverlo".

VOTO 6,5: "All'arbitro che avrà il coraggio di interrompere una partita per cori razzista verrà offerta una parte nel film di De Laurentiis (voto 6,5) Natale a casa Superman".

VOTO 0--: "Ai tifosi della Juventus arrestati, voto 10 alla Juventus che li ha denunciati".

VOTO 7: "Commisso ci ha messo poco a capire cosa serviva. Basta ai cori sull'Heysell e nella giornata di festa di sabato scorso non si è sentito niente a Firenze".

VOTO 7,5: "Inter è sola in testa, aspettando al Torino. E' scoppiata la Sensi mania (voto 8), voto 0-- ai titolisti".

VOTO 2: "Don Rodrigo De Paul ha tirato una bello schiaffo a Candreva, si prenderà il premio Zidane".

VOTO 7: "Conte vince il premio Renzi alla carriera per lo "stai sereno" a Sarri".

VOTO 5: "A Sarri, in cima alla lista del premio Mazzarri per aver dato la colpa del pareggio di Firenze al caldo. Tra poco arriverà la neve".

VOTO 4,5: "A Piatek che si è permesso di zittire tutti dopo il gol di ieri dopo una brutta prestazione".

VOTO 7: "A Cassano per la simpatia. Si è iscritto al corso per direttore sportivo, in attesa di una chiamata dalla squadra del Vernacoliere".