Recalcati: "Spagna mondiale, è la vittoria di Scariolo. Italbasket ha bisogno delle Olimpiadi"

16-09-2019 13:27 -

Charlie Recalcati, allenatore pluridecorato ed ex CT della Nazionale italiana di basket, è intervenuto microfoni di Radio Sportiva per commentare il Mondiale passato ieri agli archivi.

SE SI ASPETTAVA LA VITTORIA DELLA SPAGNA: "All'inizio non era tra le squadre favorite, anche per le assenze. Altre squadre si facevano preferire, tra tutte Serbia e Usa. La Spagna ha stentato all'inizio ma piano piano ha preso un passo da protagonista".

SU SCARIOLO: "C'è tanto di lui in questa vittoria perché non guida la Spagna da poco tempo. Ha allenato una nazionale che è partita senza talenti assoluti, è la vittoria di squadra".

SU RUBIO MVP: "Credo sia giusto questo riconoscimento in virtù della vittoria della Spagna, anche se tanti altri giocatori hanno fatto bene in questo Mondiale".

SUGLI USA: "Per fortuna la pallacanestro non si gioca solo in Nba, in Eurolega si gioca alla pari se non meglio a volte rispetto all'Nba. Gli Usa senza le stelle possono perdere contro le migliori squadre al mondo".

SULL'ITALBASKET: "Il primo passo è poter partecipare al pre olimpico, che sarà molto difficile. Ci saranno avversari come la Grecia, la Lituania e la Serbia, saranno gironi difficilissimi nei quali si qualificherà solo la prima. Speriamo di avere un po' di fortuna nei sorteggi. Il basket italiano ha bisogno di qualificarsi alle Olimpiadi, manchiamo da troppo tempo".