Capodaglio: "Lazio dott. Jekill e mr. Hyde. Strakosha? Ieri donzelletta che vien dalla campagna"

20-09-2019 12:33 -

Franco Capodaglio, giornalista e tifoso della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva durante la rubrica "Bar Sport".

SULLA SITUAZIONE IN CASA LAZIO: "Più che una crisi di squadra c'è una crisi di ambiente. Lo sconcerto è tantissimo tra i tifosi, che non si aspettavano le sconfitte di Ferrara e Cluj. Non credo però che si possa parlare di crisi all'interno del gruppo. La squadra è un po' dottore Jekill e mister Hyde, nella solita gara: con Roma, Spal e Cluj, dopo un buon inizio, è caduta nei soliti errori. Il rigore è un po' regalato, ma sul secondo gol Strakosha è sembrato un po' la donzelletta che vien dalla campagna".

SULLE RESPONSABILITA': "Sono molto deluso dalla campagna acquisti, mi aspettavo qualcosa di più. Servivano altri giocatori oltre Lazzari, che tra l'altro è arrivato con un anno di ritardo. La qualità, oltre l'undici titolare, non è eccelsa. Qualche responsabilità ce l'ha anche l'allenatore, che ieri sera ha lasciato a casa Immobile e Luis Alberto, ma va detto che è un problema se non si riesce a fare due cambi nelle gare sulla carta più agevole".