Bertolino: "Molto scetticismo attorno all'Inter, ma ha fatto il massimo. Stadio? Bisogna crescere"

26-09-2019 12:35 -

Enrico Bertolino, attore e grande tifoso dell'Inter, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva durante la rubrica "Bar Sport".

SULLA VITTORIA CONTRO LA LAZIO: "Il test di ieri è stato probante, come il derby. Cinque vittorie su cinque gare è un'ottima pazienza, peccato per la pausa di riflessione contro lo Slavia. Ad una squadra nuova con un tecnico nuovo non si poteva chiedere di più".

SULL'EFFETTO CONTE: "Si vede, così come si vede l'effetto Marotta, che ha scelto l'allenatore. Giudizi più approfonditi li potremo fare dopo il prossimo ciclo di gare, che sarà molto impegnativo".

SULLE PROSPETTIVE DELL'INTER: "Vedo ancora molto scetticismo da parte del tifoso interisti, in molti sostengono che l'Inter abbia fatto bene perché non ha giocato contro squadre troppo forti. In realtà la Lazio è un avversario molto impegnativo, Handanovic ha fatto grandi cose".

SU CONTE: "Ci mette la faccia e cerca di distrarre l'attenzione mediatica. E' carismatico ed ha una disciplina notevole, in panchina vedo sempre persone molto attente e pronte ad entrare. Mi piace anche come è stata gestita la questione Lukaku-Brozovic".

SU SAN SIRO: "Siamo molto affezionati al passato, ma il calcio sta cambiando. Lo stadio del Chelsea ha musei, alberghi e attività di merchandising. Credo che il sindaco di Milano voglia ospitare nel nuovo impianto le Olimpiadi invernali. L'Inter è cresciuta come società, ora deve crescere anche lo stadio".