Teotino: "L'Inter doveva fare risultato contro questo Barcellona. Nessun arbitraggio casalingo"

03-10-2019 23:39 -

Durante il microfono aperto di Sportiva, Gianfranco Teotino ha risposto alle domande in diretta degli ascoltatori. Ecco le sue considerazioni:

Sulla tribuna europea di Insigne: "Quello con Ancelotti è un rapporto un po' complicato. Le spiegazioni del tecnico hanno lasciato qualche dubbio: ok le rotazioni, ma il capitano in tribuna non si vede tutti i giorni. Forse ha voluto dare un segnale forte. Penso che Ancelotti debba ruotare di meno i suoi giocatori. Dovrebbe costruire uno zoccolo duro anche a centrocampo e in attacco a parte la coppia centrale di difesa. Penso che il Napoli abbia avuto negli ultimi anni un rendimento al di sopra dei propri mezzi, con un organico di non tutti campioni. I giocatori con maggiore responsabilità rischiano però di non riuscire a reggere sempre la tensione di essere sempre i top player".

Sull'Inter: "In questo momento il Barcellona non è certo imbattibile ed è alla ricerca di se stessa. Ha dei grandi campioni e con l'Inter se l'è cavata. Con queste premesse l'Inter avrebbe dovuto portare a casa un risultato. Era un'occasione da sfruttare. Per l'Inter 1 punto in due gare di CL rende la situazione più difficile. Bene però ha fatto Conte a giocarsi tutte le energie per fare risultato a Barcellona. Le critiche a Conte sono state esagerate per una partita che poteva avere un altro risultato. In più non ho visto un arbitraggio 'casalingo', non mi sono scandalizzato per il rigore non concesso su Sensi".

Sul paragone Allegri-Sarri: "La Juventus dello scorso anno era un po' incartata. Una volta uscita dalla CL non c'erano più stimoli e alcuni giocatori erano un po' sbandati. La scorsa è stata la peggiore delle 5 stagioni di Allegri e in più gli è stata costruita l'immagine di risultatista".

Sulla Serie A: "Il calcio italiano ha difficoltà ma dipende da una perdita di competitività industriale negli ultimi 20 anni. Oggi il nostro calcio è il 4° in Europa e i campioni nella loro età rigogliosa scelgono altri campionati".

Sulla gara della Lazio: "La Lazio ha giocato 1 ora inaccettabile per la mancanza di voglia di giocare questa gara in un palcoscenico europeo che porta appeal. Con l'ingresso dei titolari si è capovolta la partita ma non è stato facile".

Sull'Italia: "La Nazionale è giovane, ha voglia di giocare e può far bene. A #Euro2020 potrebbe arrivare in semifinale, ma alcuni come Francia e Belgio sono ancora superiori".

Sul Derby d'Italia: "Da Inter-Juventus mi aspetto che la Juve mostri che i progressi di gioco ci sono mentre per l'Inter sarà un esame ulteriore dopo la sconfitta di Barcellona".