Nesti: "Inter-Juve è stata uno spot per la A. Lukaku deludente: con quello che è costato..."

06-10-2019 23:48 -

Nel Microfono Aperto ha risposto alle domande degli ascoltatori Carlo Nesti.
"Inter-Juventus è stata un grande spettacolo, con ritmi ed emozioni europee, davvero un eccellente spot per il nostro calcio. Si sono affrontate una Juve collaudata, con un solo nuovo acquisto in campo, ed un Inter ancora in fieri: dopo l'infortunio di Sensi i nerazzurri mi pare si siano un po' persi.
Giampaolo credo si sia salvato con la vittoria di Genova e che i dirigenti gli possano dare fiducia, anche se pure ieri ci sono state cose che non ho capito (come l'esclusione di Leao).
Sarri con prudenza, realismo e praticità si è affidato ad una struttura collaudata, mentre Conte si è trovato a ricostruire più in profondità. Per me l'Inter è calata nel secondo tempo perché ha speso moltissimo col Barcellona.
Non mi sento di dire che il campionato sia già finito: stasera si è vista la superiorità della Juventus ma anche il potenziale dell'Inter.
C'è stata enorme differenza tra Lautaro e Lukaku: Martinez ha giocato una grande gara da attaccante di razza, il contrario per Lukaku, generoso ed altruista ma poco presente in fase conclusiva. Con quello che è stato pagato ci si aspetta molto da lui, ma è anche giusto non affrettare i giudizi.
Hanno giocato benissimo Ronaldo e Dybala E anche stasera è stato uno dei migliori Pjanic : con la considerazione che ha Sarri per lui possa disputare la sua miglior stagione alla Juve.
La protesta della panchina della Roma è stata assolutamente fuori dalle righe, ingiustificabile qualunque cosa fosse successa".