Comaschi: "Bologna, squadra costruita bene. Saputo ha accelerato e non torna indietro"

10-10-2019 12:29 -

Giorgio Comaschi, conduttore tv, giornalista e tifoso Bologna che ieri ha presentato la serata per i 110 anni della società rossoblu, ha parlato a Sportiva.

SULLA SERATA DI IERI: "E' dal '61 che vado al Dall'Ara perché mio padre faceva il foto reporter e mi portava con sé. Ho un sacco di ricordi legati a quello stadio, presentare la serata di ieri per i 110 del Bologna è stato emozionante".

SUL GIOCATORE DEL BOLOGNA PREFERITO: "Tra i miei eroi sportivi scelgo Bulgarelli, è stato alla mia comunione, mio testimone di nozze e compagno di avventura in tv. Tra quelli più recenti scelgo Roberto Baggio. Mi piaceva anche Gil De Ponti, uomo della notte a Bologna. Girava con un'oca al guinzaglio...".

SUL BOLOGNA DI OGGI: "Saputo è andato a rilento negli anni scorsi ma c'è stata un'accelerazione in questa stagione. Ha grandi progetti su centro tecnico e stadio. La squadra è buona ed ha la mentalità del suo allenatore, la gente si diverte di più. Il gruppo è stato costruito bene, non credo che Saputo voglia tornare indietro".