Bolchi: "L'Italia avrebbe bisogno di un fuoriclasse, Chiellini non può essere il leader"

12-10-2019 10:25 -

Per presentare Italia-Grecia di questa sera, a Radio Sportiva è intervenuto un allenatore ed ex giocatore della nazionale come Bruno Bolchi.

"Per l'Italia sarebbe un ottimo segnale qualificarsi già stasera, perchè darebbe a Mancini la possibilità di proseguire il suo lavoro con serenità. Mancini ha scelto la strada giusta, l'unica che può portare a una prospettiva futura, cioè quella dei giovani: siamo sulla strada giusta per tornare non dico ai vertici ma comunque a una posizione dignitosa. Questa nazionale attualmente è composta da ottimi giocatori e tanti giovani di prospettiva, ma il nostro calcio avrebbe bisogno che nascesse un fuoriclasse: purtroppo a questo può pensare solo la natura, ci vorrebbe un Totti o un Baggio ma per ora con quello che abbiamo Mancini sta facendo molto bene. Chiellini, che io ammiro tantissimo, può essere un leader morale ma non possiamo pensare di arrivare a grandi risultati con un leader come Chiellini: chi può fare la differenza gioca da metà campo in su. Bernardeschi mezzala? Giocare a centrocampo è più un lavoro di continuità che di sprazzi: lui per ora ha dimostrato soprattutto fantasia, con calma potrebbe anche farcela ma dall'oggi a domani non credo sia una trasformazione possibile"