Cecchi: "La Juve sporca di Allegri col Lecce forse avrebbe vinto"

29-10-2019 11:15 -

Il nostro Stefano Cecchi ha rispondo alle domande degli ascoltatori nel Microfono Aperto di Radio Sportiva

SUL NAPOLI - "Il Napoli non è da quinto posto, è almeno da terzo: vedo la Juventus davanti a tutti e il Napoli in grado di giocarsela con l'Inter per il secondo. L'Atalanta in grado di vincere il campionato sarebbe una bella favola, tipo quella del Verona"

SUL GENOA - "Thiago Motta è uno che riesce a correggere i suoi errori o non sa scegliere la formazione titolare giusta? Contro il Brescia per 60 minuti il Genoa non c'era, poi negli ultimi 30 è stato il più bel Genoa degli ultimi anni, aspettiamo a giudicarlo"

SULL'INTER - "Credo che l'Inter possa giocarsi lo scudetto anche se la Juventus come rosa è più forte. Conta anche la motivazione: è più difficile avere fame per chi ha vinto otto scudetti di fila rispetto a quanta ne può avere una squadra come quella di Conte. Sarri dovrà essere bravo a fare ciò che ha fatto Allegri per 5 anni, cioè tenere affamata una squadra sazia. La Juventus sporca di Allegri che cosa avrebbe fatto col Lecce? Secondo me non avrebbe buttato punti, così come con la Fiorentina"

SUL TORINO - "Al Torino manca qualcosa in mezzo al campo. Ci sono pochi allenatori più bravi di Mazzarri ma quando un ambiente si lacera come sta accadendo a Torino, rappezzare è dura. Quando la curva chiede la testa dell'allenatore come si fa a coltivare calcio. Se Conte o Lippi dovessero venire alla Fiorentina io farei un anno sabbatico da tifoso viola perché il calcio ha anche dei valori: come fa Mazzarri a farsi amare se dice che il modello deve essere Chiellini?"

SUL MILAN - "Quello di Suso è un tormentone: con il passaggio da Giampaolo a Pioli mi sembra che il suo ruolo sia più marginale, ma io lo farei giocare perché tecnicamente mi sembra più forte di Rebic e Calhanoglu. Togliere la freccia più nitida è difficile"

SU RONALDO - "Il calo di Cristiano rispetto a qualche anno fa è fisiologico, anzi sorprende che sia così integro nonostante l'età avanzata"