Andrissi: "Pessina? Lo chiamavo Redondo. Ora è pronto per una grande"

19-07-2020 14:53 -

Il Direttore Sportivo Gianluca Andrissi, fra gli scopritori di Matteo Pessina, ha raccontato a Sportiva le sue sensazioni sul promettente '97 in forza al Verona:

Su Pessina: “Grande soddisfazione, sono felice per lui che ha anche grande umiltà e per la sua famiglia. Il ragazzo ha sempre dimostrato di ambientarsi immediatamente anche con i grandi ed esperti facendo passi in avanti incredibili. A Como fece una grande stagione con nove gol da centrocampista e l’anno dopo lo volevano tutti. Sa adattarsi alla categoria e ora non finisco di fargli i complimenti”.

Sulle caratteristiche: “Da ragazzino lo chiamavo Redondo per il suo mancino. Lo vedo bene da play, Juric lo sta facendo giocare a volte sulla trequarti e vede anche la porta (i suoi 7 gol lo dicono). Per me è un grande play, ma è molto dinamico e può fare tutti i ruoli del centrocampo”:

Sulla crescita: “Ha giocato molto in EL con l’Atalanta poi non ha trovato spazio n una delle cinque big del campionato, che ha anche chances per vincere lo scudetto. penso che dovrà scegliere a migliore soluzione per vincere qualcosa di importante. Ora lo vogliono tanti grandi club e dovrà fare la giusta scelta”

Sulla corsa scudetto finita o no: “Il pari 2-2 della Juve ha chiuso il campionato, ma finché c’è speranza… Da un certo punto di vista sarebbe bello vedere una stagione avvincente fino alla fine, ma la Juve può solo perdere il campionato. I bianconeri restano la squadra più importante e densa di campioni”.