Bucchioni: "Ibra è fuori progetto, ma se il Milan è cresciuto è grazie a lui"

21-07-2020 12:08 -

Così Enzo Bucchioni al 'Microfono Aperto':

Conte? Ha detto certe cose solo per distrarre l'attenzione. Le sue polemiche fanno parte del personaggio. Ha un gruppo da crescere e credo abbia voluto proteggere i suoi giocatori. Sa bene che la corsa allo scudetto l'ha persa in partite dove ha lasciato molti punti. La vera Inter di Conte ancora non si vede, probabilmente il suo lavoro andrà valutato l'anno prossimo quando la squadra sarà più rodata. Non credo che l'Inter sia stata danneggiata quest'anno, è già tanto che siamo tornati a giocare dopo tutto quello che è successo. Gli allenatori che cambiano spesso modulo? Hanno duttilità e li preferisco in assoluto. Anche Conte ha adattato il gioco ai suoi interpreti. Bale all'Inter? Ha già dato, per aprire un ciclo andrei su profili più giovani.

Lazio? Ci sono state polemiche sulla preparazione e sull'alimentazione, ma la Juve ha potuto fare turn over in modo più massiccio della Lazio e questo ha inciso nei risultati.

Amrabat? Non so se continuerà su questi ritmi e questi livelli, ha fatto una stagione incredibile.

Lautaro? Nel mercato si stanno facendo varie ipotesi, la pista da battere per me è quella del Barcellona perché c'è Messi, con il quale si intenderebbe meglio, ma alla fine credo che la coppia d'attacco dell'Inter rimarrà la stessa.

Milik? Lo accosto al Milan da tempo perché la compagna lavora nel mondo nella moda e gradirebbe molto il suo arrivo nella piazza milanese.

Ibra? Dati i suoi 40 anni è fuori progetto e lo sa bene anche lui, ma in questo momento storico il suo carisma è servito. La crescita del Milan è dovuta al buon lavoro di Pioli ma anche al suo ritorno.

Torino? Ci vogliono altre ambizioni, ci vuole un progetto nuovo, altrimenti le contestazioni aumenteranno e Cairo dovrà passare la mano.

Gattuso? Allenatore giovane, sta facendo bene con grande dedizione e lavoro quotidiano. Sta sorprendendo molti e può sorprendere ancora, magari dopo la Coppa Italia riuscirà a vincere qualcos'altro. Ha tutto per diventare un top.