Sabatini: "CR7? Un giocatore che ha fatto 31 gol non si può contestare"

27-07-2020 11:45 -

Così Sandro Sabatini nel 'Microfono Aperto':

CR7? Non ti garantisce di vincere la Champions e di ripagarsi l'ingaggio con le magliette, ma quest'anno ha fatto 31 gol, come si fa a contestarlo?

Rossi? Le moto vanno calibrate e settate sulla base del pilota e i tecnici devono ascoltarlo.

Rigore Terracciano su Dzeko? Da Chiffi errore grave, oltretutto incide sulla corsa al quinto posto. L'errore è talmente evidente che il Var doveva intervenire, quel rigore non andava assegnato.

Juve? Non se l'aspettava nessuno che avrebbe vinto 9 scudetti di fila perché non era mai successo nella storia. Ma ha vinto con merito, è la legge dello sport.

Sarri? Gli diciamo bravo perché ha vinto il Campionato, ma non ha trasformato il gioco e anzi la Juve ha giocato peggio dell'anno scorso. Se vince la Champions i tifosi della Juve gli devono fare un monumento.

Arthur? Non lo conosco bene ma Pjanic è uno dei migliori centrocampisti in Europa e per sostituirlo sarà un problema. Kulusevski mi piace molto, ha ancora un rendimento alterno ma a quell'età glielo concedo.

Lecce? Il presidente è un galantuomo. Sugli errori arbitrali non ricordo un campionato dove almeno la metà delle squadre non si lamenti. La terzultima ha sempre lamentato qualcosa ai suoi danni.

Scarpa d'oro? I rigori fanno parte del gioco e un attaccante che li trasforma fanno parte delle sue skills.

Cairo? Non va paragonato a Berlusconi o Moratti. Va paragonato ai Della Valle, che quando è arrivata l'offerta buona hanno venduto.